Recensioni LabCostume ex allievi

Interviste Ex Allievi – 4 domande a…#4

Oggi lasciamo la parola a Eleonora Forcinella, ex studentessa LabCostume e apprendita sarta.

Eleonora Forcinella

Nome Cognome Professione:

Eleonora Forcinella, apprendista sarta

Raccontati in due frasi:

Ho sempre avuto una passione per il mondo della sartoria e del cosplay, cucio fin da piccola, ma solo di recente ho scelto di seguire questo sogno. Anche se sono giovane, sono determinata ad imparare il più possibile e a farmi strada in questo settore.

Quale corso hai frequentato e in quale anno:

Sartoria base e avanzata nel 2012/2013, Sartoria teatrale nel 2013/2014, Seminario di cultura tessile nel 2013/2014, Seminario di tintura e invecchiamento dei tessuti sempre  nel 2013/2014.

Prossimi progetti:

Fare più esperienza possibile e appena ci sarà occasione aprire una sartoria specializzata in cosplay (ma non solo..)

LabCostume è per te…

Un luogo dove ho avuto il piacere di incontrare persone competenti e molto disponibili. Grazie agli insegnanti, che mi hanno seguito passo passo durante i diversi corsi, ho potuto imparare molto.

 

Recensioni LabCostume ex allievi

Interviste Ex Allievi – 4 domande a…#3

Intervistiamo questa volta Alessandra Vicini, ex allieva del Corso di Costume per lo Spettacolo.

Alessandra Vicini

Nome, Cognome e Professione:

Alessandra Vicini, studentessa.

Raccontati in due frasi

Sono una ragazza che nutre una grande passione per il costume e per la scenografia e vorrei farne anche la mia professione.

Quale corso hai frequentato e in quale anno:

Il corso di costume per lo spettacolo nell’anno 2013/2014

Prossimi progetti:

Alcune collaborazioni per il teatro per ragazzi tra Roma e Bologna.

Labcostume è per te…

LabCostume è per me uno spazio dove non solo ho avuto modo (e spero di averne ancora!) di incontrare persone che mi hanno dato tanto a livello formativo e a livello umano, ma è un luogo stimolante che mi ha aperto le porte dell’apprendimento e mi ha dato anche modo di toccare con mano direttamente e attivamente il magico mondo del costume e della sartoria teatrale.

 

D.G. Clothes Project + LabCostume

Daniel González D.G. Clothes Project approda per la prima volta nella Capitale per un progetto performativo che mixerà arte e moda con la partecipazione attiva del pubblico in un evento di forte richiamo “C’mon vieni con gli abiti che non indossi più!”.

L’artista coadiuvato dagli allievi di LabCostume, laboratorio di costume per lo spettacolo, realizzerà dei pezzi unici, da indossare, mixando abiti, giacche, t-shirt, oggetti, tessuti e accessori di vario tipo. I performer, tra cui anche alcuni special guest del mondo della moda e dello spettacolo, diventeranno protagonisti del red carpet e di un look book fotografico dell’esperienza.

Alcune sculture indossabili realizzate durante la performance al Complesso Santo Spirito saranno, inoltre, esposte presso la galleria Valentina Bonomo in via del Portico d’Ottavia 13 a Roma, in occasione della mostra personale “Super Reality” (19 maggio – 18 settembre 2015) dove l’artista argentino presenterà i suoi ultimi lavori – dai Banner Paintings in pailettes cucite a mano alle architetture effimere dei Mylar Works – carichi di energia, ironia e senso di libertà.
Vi aspettiamo !

 

Giovedì 14 maggio 2015 ore 18.00 – 21.00
Complesso Monumentale Santo Spirito in Sassia
Borgo Santo Spirito 2, Roma

Evento Facebookhttps://www.facebook.com/events/1645187635700696/

Recensioni LabCostume ex allievi

Interviste Ex Allievi – 4 domande a…#2

Continuiamo con la seconda intervista della rubrica “4 Domande a…”

E adesso è la volta di Irene, intervistata per scoprire che tipo di percorso ha intrapreso dopo LabCostume.

Irene Carapacchio

 

Nome, Cognome e Professione

Irene Carapacchio, Assistente costumista

 

 

 

Raccontati in due frasi:

“Sono nata a Roma il 28 marzo 1987, nel 2012 ho conseguito la Laurea triennale in Disegno Industriale (presso la Facoltà di Architettura “Ludovico Quaroni” Università degli studi di Roma La Sapienza). Dal 2010 ad oggi ho lavorato come assistente costumista in vari progetti cinematografici e teatrali.”

Quale corso hai frequentato e in quale anno?

“Febbraio 2011 Corso di cultura tessile
Marzo 2011 Corso di sartoria base
Gennaio 2011 Corso di figurino
Febbraio 2012 Corso di Modisteria
Novembre 2012 – Giugno 2013 Corso di sartoria teatrale

Prossimi progetti:

“Sto lavorando come assistente costumista di Nicoletta Ercole sul nuovo film di Mimmo Calopresti. Sto anche collaborando all’avvio di una attività d’impresa di autoproduzione nel settore di design e costume.”

Cos’è per te Labcostume?

“Nella realtà romana in ambito di sartorie e formazione, trovo che Labcostume rappresenti un punto di riferimento accogliente e stimolante per i giovani che vogliono accostarsi al modo sartoriale del costume.”

 

Schiaparelli2

L’Arte di “Schiap” e la Maestria di Lesage

“Due parole per me sono vietate : Artista e Impossibile…” Elsa Schiaparelli

Nel 1934 iniziò un’importante collaborazione tra Elsaelsa Schiapparelli e la Maison Lesage .

Opere d’arte pensate dalla stilista più dadaista sono campioni di ricamo innovativi per l’uso improprio delle coquillages e crabes, nel racconto fatto di elefanti e trapezisti per la collezione del “Circo” mentre per la collezione “Cosmo” o “Zodiaco” pensò a soluzioni che rendessero immaginifico il creato ed i suoi pianeti.

Elaborò trovate inconsuete nella serie dedicata a Cocteau e al gioco della forma ambigua. Usò filo di seta ed il ricamo ad ago abbinato al tessuto a rilievo per le sue “Melodie” collezione ispirata al pentagramma e alle note.

Ogni uscita “dell’italiana era un’evento dadaista” sostengono i giornali francesi dell’epoca; con Jean Cocteau sperimentò l’ambiguità delle forme, come i due profili femminili ricamati sul dietro di un abito che per un effetto ottico suggeriscono la forma di un vaso di fiori . Nel gioco dell’ambiguo s’inserisce con prepotenza l’estro di Salvator Dalì che stimolò con le sue opere erotiche la fantasia e la trasgressione di Elsa.

Dalla Venere di Milo con cassetti del 1936 dell’artista spagnolo nasce l’idea di un cappotto con tasche cassetto. Poi l’anno seguente è l’aragosta come cornetta del telefono, simbolo fallico per Dalì, dipinta trompe-l’oeil da Schiap e ricamata dal sapiente Lesage con fili scarlatti su un abito bianco, acquistato da Wallis Simpson per il suo corredo di nozze.
Nel 1938 influenzata dal Circo Barnum e dalle parate naziste presentò nel suo spazio a Place Vandome la prima sfilata spettacolo; come scenografia, scale a pioli poggiate sulla facciata che servivano agli acrobati e trampolieri per raggiungere la parete del palazzo mentre pagliacci e ballerini entravano e uscivano dalle finestre e dalle porte . Gli abiti e gli accessori indossati su calzamaglie nere seguivano per colori e forme il tema circense. Spettacolari i gilet su cui sono ricamati con fili d’argento e cristalli i trapezisti che volteggiano su un cielo di canottiglie.

Ancora più strabilianti i giustacuore su cui elefanti e cavalli si esibiscono impreziosendo velluti e rasi di seta rosa antico. Sul filone della nostalgia legata alla sua infanzia ,come la consultazione della grande biblioteca paterna della sua casa a Roma e i racconti dello zio astronomo, furono fonte d’ispirazione per la collezione dedicata al Cosmo.
Fece ricamare tutto il suo immaginario, esaltò l’universo per uscire dalla tragica realtà, con stupendi dettagli di cieli con i pianeti e tutto il firmamento stellato con i segni zodiacali.
Pensò per la cappa “ Phoebus” in rosa schocking di collocare al centro un sole con lunghi raggi oro, ricamato a filo e con l’intervento di materiali diversi, seguendo le indicazioni dettate da ricerche cubo-futuriste.

“L’uomo vuole sottrarsi all’uniformità, alla confusione degli esseri.
La mano, con la magia delle dita che guidano l’ago obbediente, consente all’individuo di distinguersi dai suoi simili mediante l’arte di vivere realizzando con passione la propria opera sul tema della differenza.
In questo mondo in cui tutto si stempera nei ricordi cancellati dal tempo, riuscire a mettere nel proprio lavoro un tocco di eternità vuol dire raggiungere la felicità…”

Albert  Lesage

schiparelli 4schiaparelli 3ricamo schiaparelli 5ricamo schiaparelli 2

Recensioni LabCostume ex allievi

Interviste Ex Allievi – 4 domande a…#1

Inauguriamo con questo post una nuova rubrica dal nome “4 domande a…” dedicata ai nostri migliori talenti. Ragazzi che hanno studiato e sono cresciuti sui nostri banchi e adesso sono professionisti affermati. Proveremo a farci un po’ gli affari loro con 4 semplici domande.

La prima sarà Lucia Votoni, peraltro recentemente intervista dalla rivista Elle.

Nome, Cognome e Professione

Lucia Votoni. Assistente costumista e di sartoria teatrale.

Raccontati in due frasi:

“Sono una persona curiosa a cui piace, enormemente, il mondo dell’arte, del costume e del cinema. In questi anni di studio, di esperienze lavorative e di vita, inseguo più che un’ambizione un grande sogno: quello di diventare una costumista. Pertanto, interpreto questo lungo cammino e questo meraviglioso mestiere, come una vera e propria sfida, per esistere e per trovare un senso verso questa innata e necessaria passione.”

Quale corso hai frequentato e in quale anno?

“Workshop in “Bustini e Corsetti”, anno 2012 e il corso professionale per “Tagliatori storici e sarti teatrali”, anno 2012/13.”

Prossimi progetti:

“Continuare ad arricchire questo percorso lavorando sia nelle sartorie sia come assistente costumista.”

Cos’è per te Labcostume?

“Una straordinaria scuola che mi ha permesso di migliorare, a livello formativo, nozioni teoriche e pratiche dei metodi sartoriali, rendendomi pronta ad affrontare, anche, le situazioni lavorative più complicate. E dunque, un’occasione importante di crescita professionale.”

4 domande a - Lucia Votoni

 

We Want you

Riparte il Calendario dei Corsi LabCostume 2014-2015

We want you!

Riparte il CALENDARIO dei Corsi di LabCostume 2014-2015!

COSTUME PER LO SPETTACOLO
dal 27 ottobre 2014 al 22 giugno 2015

SARTORIA TEATRALE
dal 27 novembre 2014 al 18 giugno 2015

SARTORIA LIVELLO BASE
dal 7 novembre 2014 al 19 dicembre 2014

SARTORIA LIVELLO AVANZATO
dal 23 gennaio 2015 al 6 marzo 2015

MODELLISTICA BASE
dal 3 dicembre 2014 al 11 febbraio 2015

MODELLISTICA LIVELLO AVANZATO
dal 18 febbraio 2015 al 15 aprile 2015

FIGURINO + WORKSHOP COLLEZIONE
dal 11 novembre 2014 al 18 dicembre 2015

CULTURA TESSILE
dal 2 dicembre 2014 al 14 dicembre 2014

WEEKEND SARTORIALI
dal 29 novembre al 14 dicembre

Per tutti gli interessati lunedì 22 settembre 2014 dalle 18 alle 20.00 si svolgerà ,presso la nostra sede (via Tibullo 20 ROMA, zona Prati, metro Ottaviano) un incontro conoscitivo in cui saranno illustrati i programmi dei corsi e potranno essere effettuate le prime iscrizioni.

Per partecipare all’incontro è NECESSARIO confermare la propria presenza tramite mail indirizzata a info@labcostume.com specificando il proprio nome e cognome, numero telefonico e corso che si desidera seguire.

Corsi nuovi

Gli appuntamenti LabCostume – Maggio 2014

Un mese ricco di workshop e interessanti collaborazioni: si parte il primo weekend di maggio con gli insegnamenti burlesque della performer Miss Milky Butterfly direttrice dell’agenzia Les Folies Retro, si continua con il Workshop sulle Sottostrutture e sui Bustini storici (weekend 10/12 maggio il primo , 17/18 maggio la corsetteria).

Non dimenticatevi dell’edizione estiva del Corso di Taglio e Cucito livello base da venerdì 23 maggio e del livello avanzato dal 30 maggio. D

ulcis in fundo LabCostume ospiterà alcune lezioni del DragQueen College, un’esclusiva scuola per DragQueen e FauxQueen creata da La Karl Du Pignè presidentessa dell’associazione Dragqueenmania.

  • Weekend con Les Folies Retro: un seminario intensivo dedicato alla sartoria al trucco e allo Stile vintage. Sabato 3 maggio dalle dalle 10.00 alle 18.00 e dalle 14.00 alle 18.00/ Domenica 4 maggio dalle 10.00 alle 18.00 . A cura di Les Folies Retro info : miss.milkybutterfly@gmail.com
    Weekend Sottostrutture storiche: Corso intensivo e pratico sul taglio e la confezione delle sottostrutture storiche: Panier, Crinoline e Tournure. Sabato 10 maggio dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00/ Domenica 11 maggio dalle 10.00 alle 13.00
  • Weekend Bustini e Corsetti II livello: gli studenti apprenderanno le tecniche artigianali per realizzare un realistico capo d’epoca. Sabato 17 maggio dalle dalle 9.30 alle 13:30 e dalle 14:30 alle 18:30/ Domenica 18 maggio dalle 9.30 alle 13:30
  • Corso di Sartoria Livello Base: riparte nella versione estiva il corso di sartoria livello base dal 30 maggio tutti i venerdì dalle 16.30 alle 19.30
  • Weekend Drag Queen College: LabCostume ospiterà le lezioni di costume del college più favoloso della Capitale. Sabato 24 maggio dalle 10.00 alle 13.00. A cura di Dragqueenmania info: dragqueenmania@gmail.com
  • Corso di sartoria livello avanzato: per tutti coloro che vogliono approfondire le proprie conoscenze in campo sartoriale. Dal 30 maggio tutti i venerdì dalle 16.30 alle 19.30

Per maggiori info scriveteci a info@labcostume.com

Sartoria farani

L’Arte e l’Artigianato nella Sartoria Farani

Questo weekend verrà inaugurata la XXIV edizione di Altaroma Altamoda tra i numerosi eventi vi segnaliamo l’apertura straordinaria al pubblico della sartoria Farani , a cura  di Artisanal Intelligence.

Nella mostra “FROM COSTUME TO COUTURE ” saranno esposti la collezione di abiti autentici e i costumi realizzati per i nomi più importanti dello spettacolo insieme ai lavori di giovani artisti, fashion designer e artigiani .

Creata nel 1962 da Piero Farani, l’omonima sartoria, ha vestito negli anni i sogni di grandi registi come Fellini, Pasolini, Zeffirelli e ha dato vita a personaggi ed immagini che fanno parte della nostra memoria collettiva.

Ricordate la giacchetta di lana fuori misura di Totò in “Uccellacci e Uccellini”? L’abito arcaico di Silvana Mangano che interpretava la Giocasta di “Edipo re” – entrambi film di Pier Paolo Pasolini, il body di tessuto e rafia nera di Jane Fonda in “Barbarella” ? Lavoro di grandi costumisti che negli anni hanno frequentato questa sartoria, fra tutti oltre Danilo Donati, Ezio Frigerio, Franca Squarciapino, Santuzza Calì, Lele Luzzati, Maria de Matteis.

L’appuntamento è per domenica 26 gennaio 2014 dalle ore 18.00 e lunedì 27 gennaio dalle 11.00 alle 19.00

SARTORIA FARANI Via Dandolo, 8   Ingresso Libero