Costume Department - Le sette regole d'oro per sopravvivere su un set

Costume Department – Le sette regole d’oro per sopravvivere su un set

Giorni fa guardando in tv “ Il diavolo veste Prada” riflettevo sui parallelismi tra il mondo della moda e il mondo del costume e su quanto possa essere infernale, per i ragazzi che mettono piede per la prima volta in questo settore, la vita su un set.

Il diavolo veste Prada

Una scena tratta da “Il Diavolo Veste Prada”

Il “Costume Department”, o meglio il Reparto Costumi, è una giungla dove esiste una sola legge: la sopravvivenza del più forte. 

Probabilmente saprai tutto sul ruolo del costumista ma hai mai sentito parlare di quella figura a metà tra il leggendario e il mitologico: l’AIUTO?

Quasi invisibili ma necessari, queste persone decidono consapevolmente di mettere da parte il rispetto di sé nella speranza di diventare un giorno lontano (molto lontano) un ASSISTENTE. 

Per capire meglio cosa motiva questi esseri umani a sottomettersi volontariamente ad altri esseri umani, mi sono messo in contatto con alcuni AIUTO che conosco e ho chiesto di condividere le loro esperienze stilando:

Le sette regole d’oro per sopravvivere su un set

Il diavolo veste Prada

Meryl Streep e la costumista Patricia Field durante le riprese de “Il Diavolo Veste Prada” 

1) “Il problema è che tu pensi di avere ancora tempo.” -Buddha-

Essere un aiuto significa che il TUO tempo non è il TUO! Vuoi lavorare nel mirabolante mondo dello spettacolo? Bene! Dimenticati di avere una vita privata. Su un set, in un teatro, in tv, spesso il carico di lavoro è talmente grande da farti dimenticare fidanzato, famiglia, amici, cane gatto&co.

2) “Per ogni problema complesso esiste una risposta chiara, semplice solo che è sbagliata.” – Henry Louis Mencken-

Il tuo compito sarà sempre quello di semplificare la vita del tuo costumista. Ricorderò per sempre la frase che una costumista mi disse mentre trangugiavo il mio pranzo di nascosto in un camerino: “Sei qui per risolverli i problemi e non per crearmene degli altri.”

3) “Che lavoro schifoso! Potrebbe essere peggio, potrebbe piovere.” -Igor-

Il nostro lavoro può essere estremamente imprevedibile è quindi necessario un buon grado di  adattabilità: un approccio flessibile di fronte ai cambiamenti, ti salverà le vita in diverse situazioni.

4) “Dio è nei dettagli.” -Ludwig Mies Van Der Rohe-

Presta attenzione ai dettagli. Controlla tre/quattro/cinque volte il tuo lavoro. Spesso ci vuole un grosso errore per rendersi conto che è fondamentale essere precisi nel proprio lavoro. Sii più sveglia/o di me! Picchia la comparsa vestita da antico romano che va in giro con l’apple watch al polso…

5) “A volte la notte me ne sto sveglio nel letto e mi chiedo: ‘Dove ho sbagliato?’. Poi una voce mi dice: ‘Ti ci vorrà più di una notte per questo’ ” -Charlie Brown-

Non sei sicuro di una cosa? Chiedi! Si è vero, sei fastidioso. Molto fastidioso! Ma è più intelligente porre un milione di domande e fare la cosa giusta, che rimanere nel dubbio e fare  una cazzata. Sai cosa mi urlò una assistente all’ennesima richiesta in merito ad una vestizione:

“Sei un roditore sui @…….!”

 

 

 

 

 

6) As cool as a cocumber (detto inglese…che c’entra? Quando lavorerete su un set capirete cos’è un “cetriolo”, e poi suonava bene)

Non esiste dare la colpa a qualcun altro per un errore di cui tu sei il responsabile.Tutti fanno cazzate(per evitarle vedi sopra). É preferibile piuttosto dire che hai fatto casino, che ti dispiace e che però hai tutto sotto controllo. 

I love my job

 

7) Fare questo mestiere è snervante, estenuante, stressante e blah, blah, blah…ma sappi che ne varrà la pena. Come diceva il caro Confucio:

“Scegli il lavoro che ami e non lavorerai neanche un giorno in tutta la tua vita”

 

Vorresti lavorare in questo campo come costumista?

Scopri i nostri corsi in partenza e prenota un colloquio individuale per saperne di più!

 

 

 

Out of Order Xmas Edition

Out of Order Xmas Edition

Quest’anno, l’evento di beneficenza di LabCostume intitolato “Out of Order Xmas edition”, ed organizzato in collaborazione con il Centro di Psicologia e Psicoterapia La Fenice, si terrà domenica 15 dicembre a sostegno delle iniziative di Rosso Bebè Onlus.

“Out of Order”, già andato in scena al teatro della Cometa nel luglio del 2018, racconta di un lungo viaggio dell’anima, sospeso tra storia e immaginario, un girotondo alla disperata ricerca di una nuova identità.

Save the date!

La serata, a offerta libera, permetterà di raccogliere fondi a sostegno delle iniziative di solidarietà promosse da Rosso Bebè Onlus, in primis i progetti legati a sostegno delle famiglie speciali di soggetti con diagnosi di disturbo dello spettro autistico.

Vi aspettiamo il 15 dicembre alle ore 18:00 presso il Centro di Psicologia e Psicoterapia La Fenice, in Circonvallazione Trionfale, 145 (zona Prati) ,seguirà un aperitivo.

Prenotazione obbligatoria inviando una mail a info@labcostume.com o info@lafenicepsicologia.it

Camera con Vista - Costumi di LabCostume

Camera con vista

Siamo felici di condividere con voi questo bel lavoro che ha impegnato la nostra sartoria e gli allievi del laboratorio sotto l’attenta guida del costumista Marco Nateri.

Per la prima volta sui palcoscenici italiani “Camera con vista” tratto dall’omonimo romanzo di Edward Morgan Forster , con la regia di Stefano Artissunch, presso il Teatro Ghione di Roma.

Lo scenario lussureggiante di una primavera fiorentina, l’incontro tra Lucy, giovane attenta alle convenzioni della buona borghesia inglese, e George, ragazzo agnostico ed anticonformista, capace di vedere e percepire la realtà dietro le apparenze, sono il materiale incandescente per un racconto che mostra l’infrangere delle norme del perbenismo tipico dell’Inghilterra edoardiana.
Lo spettacolo, articolato nel gioco di contrasti e bipolarità di luoghi e personaggi, sviluppa la sua forza emotiva offrendo lo spunto per una riflessione sulle continue barriere costruite intorno a noi stessi e sulla volontà di abbatterle per riuscire a vivere pienamente ognuno la propria vita.

Camera con Vista - Costumi di LabCostume

Lo spettacolo, riadattamento drammaturgico per il palco a cura di Antonia Brancati ed Enrico Luttmann, vede come protagonista un’interprete ben nota agli affezionati del teatro e agli entusiasti spettatori del medesimo palco nella scorsa stagione, Paola Quattrini, in scena con la figlia Selvaggia Quattrini e altri importanti nomi: Evelina Nazzari, Mauro Santopietro, Stefano De Bernardin, Alessandro Pala ed Stefano Tosoni.

La magia si completa con le scene di Giuseppe Cordivani, i costumi di Marco Nateri e la consulenza esperta della sartoria LabCostume, sotto le luci  disegnate da Giorgio Morgese. “Camera con vista” è una produzione Danila Celani per Synergie Arte Teatro e Teatro De Gli Incamminati.

Camera con Vista - Costumi di LabCostume

Agli iscritti della nostra newsletter è dedicata una speciale promozione, chi prenoterà dal martedì al sabato avrà diritto ad una riduzione sul biglietto.

Vi aspettiamo dal 4 al 16 ottobre al Teatro Ghione di Roma!